I Tuareg del Niger

tuareg
Cronos n. 8, agosto 2009

Un comunicato del 3 giugno 2009 del Ministero degli Affari Esteri italiano sconsiglia fortemente di entrare in Niger. La città di Agadez, a distanza di un secolo dalle battaglie tra coloni francesi e Tuareg, è ancora al centro di scontri armati e terreno di fermento per le ribellioni, mentre il massiccio dell’Air è ancora oggi la base dei ribelli.
I Tuareg del nord da anni accusano il governo del presidente Mamadou Tandja di aver fatto dei popoli nomadi del nord dei cittadini di serie C, di averli ridotti alla fame, e di sfruttare i grossi giacimenti di uranio delle loro terre (iI Niger e uno dei maggiori produttori mondiali di uranio) senza ripartirne i guadagni. Il capo dello stato non risponde alle accuse, definendo i Tuareg con I’antico epiteto loro rivolto dai coloni bianchi: “banditi nomadi”, nonché “trafficanti di droga”. Forte dell’appoggio dell’antico “padrone”, la Francia, e del nuovo acquirente, la Cina, Tandja non sembra avere alcuna intenzione di trattare con gli insorti, the da parte loro chiedono autonomia per la regione settentrionale dell’Agadez e l’integrazione nell’esercito nazionale. Il governo aveva promesso che una parte delle entrate derivanti dalla vendita delle materie prime sarebbe arrivata ai popoli di origine, ma è successo solo in parte, poiché non rende note le cifre dei guadagni. Oltretutto per far spazio alle miniere le popolazioni del Nord sono state spostate senza alcun risarcimento.
I Tuareg si sono uniti allora in un movimento di liberazione, MNJ (Movimento Nigerino per la Giustizia) che ha base ad Agadez ed è guidato dall’ex militare Aghaly Alambo, e hanno ripreso le antiche tattiche di battaglia che avevano usato contro i colonizzatori: attacchi lampo alle postazioni dell’esercito nigerino, oltre al rapimento di tecnici the lavorano nelle miniere di uranio. Ancora una volta questi antichi “padroni del deserto” usano la loro profonda conoscenza di dune, piste e pozzi per attaccare le postazioni governative, soprattutto nella notte, e scomparire tra le sabbie. Per i nigerini sono come “fantasmi”, una copia di quello che era stato Kaossen Ag Mohammed.
Tandja risponde con l’uso massiccio delle armi, contro i supposti rifugi dei Tuareg ma soprattutto contro chiunque sia sospettato di appoggiarli. Secondo il rapporto annuale del 2009 di Amnesty International l’esercito avrebbe ucciso numerosi civili accusati di appoggiare i Tuareg, mentre decine di persone sarebbero state arrestate e torturate. Una risposta the inasprisce i combattimenti. Da quando il MNJ ha cominciato a fare uso delle armi per perorare la sua causa, all’inizio del 2007, ci sono state 300 morti tra i Tuareg e ottanta tra i soldati nigerini.
A complicare ulteriormente la situazione già drammatica è la notizia della presenza di Al Qaeda nel Maghreb Islamico (AQIM) in Niger. Il movimento integralista islamico ha approfittato del caos attuale, causato dagli scontri tra governo e Tuareg, per attuare numerosi rapimenti. 11 gruppo ha rivendicato il sequestro di Paul Fowler, cittadino canadese e inviato dell’ONU in Niger, rapito il 1 4 dicembre 2008 insieme al suo assistente Louis Guay al confine tra Niger e Mali, mentre in un primo momento i responsabili sembravano essere i Tuareg di tin gruppo staccatosi dal MNJ. A metà gennaio invece sono scomparsi quattro turisti europei, sempre al confine tra Mali e Niger, durante un Festival per la cultura tuareg. La responsabilità è di nuovo delta cellula AQIM, che ha reso pubbliche le foto dei sei ostaggi. Le due donne del gruppo di turisti sono state liberate lo scorso aprile con i canadesi Fowler e Guay. Il 3 giugno I’inglese Edwin Dyer è stato decapitato, mentre l’ultimo ostaggio, lo svizzero Werner Greiner, è stato rilasciato il 12 luglio.

Annunci

Informazioni su vaeva

1982, Bologna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: