Il giornale invisibile – Sergej Dovlatov

Lo Scirocco, 15 ottobre 2009Il giornale invisibile

Il giornale invisibile è un volumetto (poco più di cento pagine) di umorismo veloce e immalinconito. È la storia di un gruppo di russi emigrati negli Stati Uniti nel 1979 per sfuggire alla miseria e al controllo sovietico. A parlare è proprio l’autore, Sergej Dovlatov, e in effetti si tratta di un’autobiografia vagamente camuffata, i nomi dei personaggi reali sono stati cambiati appena. Dopo mesi e mesi di pigro far niente e di vodka, il gruppo molto variopinto riesce a trovare i finanziamenti per fondare un settimanale in lingua russa per la folta schiera di espatriati.
Leggere le peripezie di quattro esuli russi è veramente divertente, si passa agilmente da una gag sulla condizione delle emigrate («Io tua moglie la capisco bene, ogni donna russa in America si tiene stretta la sua merda») a riflessioni accurate sulle nuove nozioni di libertà e democrazia. E vedere l’Occidente con gli occhi di un sovietico fa un certo effetto soprattutto quando i protagonisti si trovano a fare i conti con la mercificazione della cultura: qui è il mercato a decidere sulla letteratura, non più il censore dello Stato, ma paradossalmente il risultato non sempre è diverso. Dovlatov scoprirà così che l’America non è il paradiso che aveva sognato, ma che la libertà «è tanto incline al male quanto al bene» e offre una serie di nuovi problemi e assurdità.

Sergej Dovlatov, Il giornale invisibile, Sellerio editore, 2009 (euro 11,00)

Sergej Dovlatov (1941-1990), nato in URSS ed emigrato negli Stati Uniti nel 1979, dove collaborò con il giornale “Il nuovo Americano”. È oggi considerato un classico della letteratura russa.

Annunci

Informazioni su vaeva

1982, Bologna

  1. Salve, ogni tanto trovo dei libri russi tradotti in italiano per mio marito italiano. Fin ora le scelte che facevo avevano il grande successo.
    Grazie per segnalazione di questo libro, Dovlatov mi piace moltissimo, gli comprerò il volumetto!
    SL
    http://designdelbilinguismo.wordpress.com

    • Cara signora, sono veramente felice che il mio blog le sia stato di aiuto! sì, Dovlatov è un autore veramente interessante e divertente, Sellerio ha pubblicato anche altre sue opere, che secondo me devono essere altrettanto piacevoli. Se le servono altre segnalazioni di autori russi “minori”, diciamo, probabilmente lo sa già, però Adelphi ha pubblicato le opere di Nina Berberova, meno humour rispetto a Dovlatov, ma anche lei una grande scrittrice poco conosciuta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: