Sergio Yahni, storia di un refusenik israeliano

Osservatorioiraq.it, 09/02/10

Sergio Yahni è un giornalista e attivista, argentino di nascita, israeliano di adozione e “refusenik” (obiettore in ebraico) dal 1992. Direttore dell’Alternative Information Center, è in Italia per un giro di conferenze.

Dall’Argentina al Libano, il trauma della guerra
Sergio Yahni è rimasto in Argentina fino ai 12 anni quando i suoi hanno deciso di fuggire dalla dittatura militare per andare in esilio in Israele. Qui Yahni ha vissuto in un kibbutz fino ai 18 anni, quando, come tutti i suoi nuovi connazionali, è dovuto entrare nell’esercito. Tre traumatici anni di leva obbligatoria, dove i valori della sua famiglia si sono scontrati con la realtà della guerra, cambiando il suo futuro e la sua coscienza politica.

Continua su Osservatorio Iraq

Annunci

Informazioni su vaeva

1982, Bologna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: