Book Club IV: La ragazza che giocava con il fuoco

Appena avrò preso un po’ la mano questo Book Club diventerà un po’ più simile a un Book Club vero, tipo con scadenze, con “Il prossimo mese si legge questo” e magari aggiornamenti anche più frequenti di uno alla settimana e comunque risicato. E poi magari cambierò anche il numero romano, che se la cosa va avanti diventa ingestibile.

Comunque, vi dicevo la settimana scorsa che sto leggendo Millennium II: La ragazza che giocava con il fuoco. Questa settimana ho avuto più impegni, ergo non l’ho ancora finito ma sono a pag. 602. E confermo. Lo Stieg Larsson ha del gran ritmo, hai voglia a dire. Sarà che io e il punto di vista che cambia di continuo abbiamo un ottimo rapporto, idem con le frasi brevi, secche, pochi aggettivi, pochi avverbi e molta azione. E’ una modalità che mi piace, non l’unica in realtà. Non è che ci sia molto da dire sulla trilogia, appunto perché tutta trama e o piace o non piace. Non ci sono altre qualità stilistiche, e direi che questa è del tutto narrativa da intrattenimento, detto senza alcuna alterigia. E il fatto che abbia voglia di leggerli nonostante abbia visto la trilogia filmica, giusto la settimana scorsa, è punto in più per Stieg. E’ che nel libro, ovviamente, in ogni libro, ci sono così tanti dettagli in più che non mi fa molta differenza sapere già come finisce, anzi. Non sono ancora sicura di voler leggere a rotta di collo il terzo episodio, che comunque mi aspetta sul comodino, insieme ad altri mille mila volumi di tutt’altro genere, ma temo di sì.

Prossimo appuntamento però come già anticipato, con i racconti di Thomas Bernhard, “Al limite boschivo“. Dicevo, di nuovo racconti perché sono un genere iper-sottovalutato, da me stessa medesima a dirla tutta, che da sempre ho una passione sfrenata per i libri giganti, più pagine hanno meglio è, figurati poi se sono delle saghe. Ma riconosco le mie mancanze, e perciò spingo anche me stessa, e quei due che leggono le mie recensioni sullo Scirocco, a nuove forme. Settimana prossima vi faccio sapere com’è andata.

Annunci

Informazioni su vaeva

1982, Bologna

Un Commento

  1. Pingback: Book Club V: La ragazza che giocava con il fuoco (e riflessioni su bello vs. avvincente) « Vaeva's Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: